ANALISI QUARTI DI FINALE SUMMERCUP
© S-cup.it

Ultimi 2 giri di cronometro, due triplici fischi, e poi conosceremo la regina della SummerCup.

Tante le sorprese emerse durante tutta la competizione, e questa fase finale non ne ha concesse di meno.

Gli ottavi di finale avevano visto trionfare Telecronisti e Jhonson Harper.

Entrambe uscite vincitrici dagli undici metri, frutto del segno X nei 50 regolamentari.

TELECRONISTI-FETOS: Solito primo tempo da leoni per Isernia&co, che riacquistano anche il numero 10 Ioime.

4 a 1 alla prima frazione.

Fetos che però nel secondo tempo riescono nell'impresa di pareggiare.

Quando Achille Isernia, per 2 volte, riporta i suoi sopra, sembra tutto finito per i gialli.

Non demordono i fratelli Massanova, che con un colpo d'anca riescono a risalire ancora una volta la china e si portano sul 7 pari finale.

Ci sono volute ben 2 serie di rigori per decretare la vincitrice, ma grazie a Baratto i Verdi gioiscono e vanno ai quarti.

Tanti applausi ai Fetos, che dati per spacciati sulla carta, vendono a prezzo esorbitante la pelle.

JHONSON HARPER-CAMOUFLAGE: Pareggio molto più contenuto in termini di reti quello tra queste sue esperte formazioni.

Match sempre in equilibrio, ma sono i Camou a portarsi in vantaggio.

Bomber Pisani però sa quanto è importante non demordere sopratutto nelle fasi finali, e con una magistrale tripletta d'autore, regala il pareggio ai suoi.

Si accontentano negli ultimi minuti le compagini, ed i rigori si materializzano.

La lotteria dei calci di rigore premia i Jhonson che così avanzano.

Camouflage eliminati al termine di un torneo altalenante.

Ed eccoci arrivati ai quarti di finale, le sfide in programma sono avvincenti e vale la pena osservarle una ad una.

SELECION-ALLEY SPARTA: Si parte subito con i secondi in classifica.

La squadra di De Luca, oggi orfana di Arillo, trova l'accesso alle semifinali al termine di una partita combattutissima.

Sono infatti gli argentini a portarsi subito in vantaggio, e starci tutto il primo tempo, o quasi.

Allo scadere infatti, capitan De Luca trova il pari e rinvigorisce i suoi.

La partita diventa maschia, e la maggiore forza fisica degli spartani si fa valere.

I Blu si portano sul 3 a 1 mettendo al sicuro la vittoria.

L'arrembaggio finale della Selecion si concretizza in una sola rete, che però non basta ai fratelli Silvestri, che abbandonano la competizione, a testa altissima.

In semifinale l'Alley, da outsider del torneo, a possibile vincitrice, il passo è breve.

JHONSON HARPER-PORCELLONA: 

La vittoria agli ottavi aveva caricato e non poco Pisani e compagni che però ai quarti incontrano il proibitivo avversario Porcellona.

8-4 per Scuotto e i suoi, che si sono dimostrati cinici e volitivi a passare il turno.

L'ampissimo passivo della sfida avvenuta in regoular però non è stato bissato.

I Jhonson senza il loro bomber, si sono dimostrati comunque capaci di giocarsela contro un avversario fortissimo.

Sarà Qdv-Porcellona alle semifinali, per molti una finale anticipata.

VELEZ-TELECRONISTI:

La più grande sorpresa dei quarti di finale, è il risultato di questa partita.

I Telecronisti eliminano il Velez di capitan Salvi, che aveva costruito una squadra con un chiaro e preciso obiettivo: Vincere.

Orfani della punta di diamante Serio, gli argentini ritrovano il loro diez Marco Russo, che aveva esordito all'ultima giornata proprio nella sconfitta contro Isernia e soci.

Solito primo tempo da leoni per i Verdi, che come negli ottavi chiudono i primi 25 sul 4 a 1.

Non possono stare tranquilli però conoscendosi, e quindi la ripresa può tenere in serbo qualche colpo di scena.

Infatti il Velez attacca a testa bassa e trova prima il gol che dimezza lo svantaggio, poi quello del 4-3.

Telecronisti davanti ai quali si materializzano i soliti fantasmi, ma questa volta i fantasmi vengono scacciati.

Triplice fischio, semifinale acquisita, e seconda vittoria  in due settimane contro il Velez, loro vittima preferita.

Amaro in bocca per Salvi, che si aspettava almeno una semifinale, ma purtroppo la conquista del titolo deve essere rimandata di un altro anno.

DESAPARDCIDOS-QDV:

Big match ai quarti che vede quelli del Vannella contro l'armata di Tarantino.

Riedizione dell'ultima giornata di regoular, dove i ragazzi di capitan Tarantino batterono i campioni in carica.

Oggi però la storia è diversa.

Nelle partite che contano il Qdv dimostra di essere una macchina programmata per la vittoria.

Il primo tempo molto equilibrato porta i ragazzi in rosso sul doppio vantaggio.

Seconda frazione con ritmi ben più alti da ambo i lati.

Desaparecidos che si lascia trasportare nella morsa avversaria e perde la partita dalle mani.

Qdv che si mette a distanza di sicurezza, e arrembaggio finale degli avversari che a poco serve.

3 tornei, 3 semifinali per capitan Vannella, che dopo il double dello scorso anno, può ancora migliorarsi puntando al triplete.